Diritto, informatica e dintorni

Avv. Emanuele Florindi - Docente a contratto di Diritto dell'Informatica e di Informatica forense -

L’informatica per il diritto: strumenti e software

Premessa

L’informatica per il diritto è quella branca dell’informatica giuridica che si occupa di analizzare gli strumenti che l’informatica mette a disposizione dei giuristi. In queste pagine verranno analizzati software e strumenti, di uso comune e non, per la gestione, l’organizzazione e la produttività nello studio legale. Per agevolare consultazione e ricerca delle varie recensioni, si è cercato di organizzare le varie pagine per categorie in modo da avere prodotti simili vicini. E’ bene precisare che ci si è limitati a riportare qui impressioni ed opinioni relative all’utilizzo quotidiano degli strumenti illustrati senza alcuna pretesa di essere in possesso della Verità assoluta. E’ quindi possibile che altri abbiano opinioni e valutazioni completamente differenti e, proprio per questa ragione si è deciso di lasciare attivi i commenti. Questi ultimi verranno, tuttavia, pubblicati solo previa approvazione preliminare.

Le licenze software

Pur essendo argomento pertinente al diritto dell’informatica, è bene qui ricordare che esistono varie tipologie di licenze software; in genere presenti all’interno dell’eseguibile del programma (ovvero della cartella che contiene l’eseguibile), vengono comunemente mostrate all’utente e da questi accettate al momento dell’installazione. Distinguiamo tra:

  1. Licenza per software proprietario;
  2. Licenza per software open source.

Gli strumenti operativi

Vai alla barra degli strumenti